Blue Flag - Kaito [recensione] LouchoBi BookS Parliamo di libri

News

LouchoBi BookS Parliamo di libri

Benvenuti, Amicony! Louchobi Books è un blog che parla di libri, fumetti, curiosità, novità, di tutto quello che vive attorno al mondo di inchiostro o di eInk. Un tavolo attorno cui si siedono gli amici per parlare delle loro letture e scambiarsi idee, consigli, scoperte, opinioni. Buona vita, Amicony e non smettete mai di sognare!

Cerca nel blog

Challenge annuale:

Readingthedarkchallenge - Libri consigliati Gotico | Horror | Weird reading challenge [consigli]

Post:

venerdì 4 dicembre 2020

Blue Flag - Kaito [recensione]

Ciao a tutti lettori, Io sono Aldo e bentornati nell'Angolo dell'Ashura dove oggi vi presento Blue Flag di Kaito.



Come state? Come stanno procedendo le vostre letture?



Tachi,Toma e Futaba


Blue Flag Kaito recensione
Questa recensione nasce molto di pancia, qualcosa di molto insolito per me, ogni volta che decido di parlare di qualcosa, cerco sempre di fare un piccolo schema o scaletta da seguire per non perdermi nei meandri della mia mente. 


Sono una persona molto logorroica e uso questi metodi per cercare di non perdermi in tantissime chiacchiere.



Oggi però è un eccezione unica nel suo genere perché è oggettivamente difficile e a dir poco impensabile parlare con lucidità e mente fredda di Blue Flag.


Avete presente quei titoli che in pochissimo tempo vi entrano nel cuore e diventano immediatamente i vostri preferiti? Quei libri che sono cuciti sulla vostra pelle e che in qualche modo riescono a toccare il vostro cuore?



Un viaggio appassionante alla ricerca di sé. Taichi non ha mai avuto una ragazza, né un vero amico. Ora però che la sua vita sta per legarsi a quella di Toma e Futaba tutto cambierà in maniera sorprendente e inattesa. Sogni, paure, errori, follie dell’adolescenza in un seinen che sta conquistando migliaia di lettori.


Una piacevole sorpresa


Blue Flag Kaito recensione
Blue Flag di Kaito è un manga composto da 8 volumi, appena concluso, edito Planet Manga.

La storia è ambientata durante l'ultimo anno della scuola media e in protagonisti sono Tachi,Futaba e Toma tre ragazzi che così differenti tra loro che per uno strano gioco del destino, si ritroveranno ad affrontare assieme diverse situazioni e problematiche.


A differenza di tutti i manga ambientati tra i banchi di scuola, Blue Flag ha una marcia in più. Non lasciatevi ingannare dall'ambientazione e dall'età dei nostri ragazzi perché ci troviamo dinnanzi a dei ragazzi molto più maturi della loro età. 


Faccio un piccolo coming out, quando ai tempi ho sfogliato questo manga pensavo  di trovarmi dinnanzi all'ennesima storia adolescenziale, ambientata tra i banchi di scuola, che ripercorreva l'ebrezza e le situazioni di quell'età, ricadendo in cliché e luoghi comuni che tanto mi urtano. Dopo la lettura del primo albo mi sono reso conto che stavo leggendo qualcosa di unico nel suo genere, una storia delicata, sensibile e matura che ,senza saperlo, sarebbe poi diventata una delle mie storie preferite.


L'inizio di un lungo viaggio


Blue Flag Kaito recensione
Non mi voglio soffermare molto sulla trama e su come questa si evolve, non vi voglio fare spoiler, non voglio togliervi l'ebrezza e la curiosità di sapere determinate cose. Vi voglio parlare di cosa rappresenta per me questo titolo.


Blue Flag è un lungo viaggio nei sentimenti e nell'animo umano mostrando gioie, dolori, fragilità ed insicurezze di ciascuno di noi.


Ogni personaggio, principale e non, si metterà a nudo rilevando una complessità davvero eclatante. Una complessità che ci spiazzerà completamente, facendo cadere la mascella varie volte. Ci troviamo dinnanzi ad una caratterizzazione davvero ben fatta e delineata. Una storia toccante, dolce, sensibile e con un ritmo narrativo ben delineato che ci rende la lettura piacevole e appagante.


Blue Flag è sicuramente un titolo molto maturo, adatto a tutti, che affronta situazione e problematiche molte volte spinose e complesse da affrontare. Affronta tutto con un approccio inusuale, così dannatamente reale e inaudito che vi farà entrare in forte empatia. Non mi aspettavo di leggere determinati passaggi da un titolo che in apparenza è ambientato tra i banchi di scuola.


Blue Flag Kaito recensione
Un aspetto che ho davvero apprezzato è il modo in cui Kaito affronta l'accettazione della propria persona e dell'orientamento sessuale. Il modo in cui vengono affrontate questi due temi molto delicati sono perfetti.


Molte volte, si parla di accettazione della sessualità e dell'orientamento sessuale con grande facilità, senza nemmeno conoscere l'argomento.


 Non ci saranno forzature, i nostri ragazzi avranno il giusto tempo e il modo per trovare la propria dimensione e spazio, alcune volte anche andando contro il desiderio e le aspettative del lettore. Esiste una spazio e un tempo per tutto, ogni tassello andrà al posto giusto, rendendo tutto così perfetto e meraviglioso.


Credetemi, non shippavo così da tanto tempo e ammetto che questa lettura mia profondamente cambio e toccato nel profondo. Blue Flag è un percorso personale, che ognuno di noi deve fare a mente libera e cuore aperto e le sensazioni che proveremo saranno delle più diverse e differenti.


Dare il giusto merito e descrivere al meglio quello che ho provato durante la lettura è davvero impossibile, riuscire a descrivere quello che ho provato, le gioie, i dolori e le lacrime che mi hanno fatto versare questa serie è difficile.  Blue Flag è una delle letture più belle di quest'anno.


Qui trovate il link alla video recensione.


Per ora è tutto ma solo per ora, Ashura vi saluta e ci leggiamo dopo!