Bellezza - Kerascoët e Hubert [recensione] LouchoBi BookS Parliamo di libri

News

Bellezza - Kerascoët e Hubert [recensione]

Ciao a tutti ragazzə, bentornati sul blog dove oggi vi presento Bellezza di Kerascoët e Hubert edito Bao Publishing

Come state? Come procedono le vostre letture? Avete recuperato qualche bel titolo ultimamente?

Un approccio insolito [trama]


Bellezza Kerascoët e Hubert recensione
Quando ai tempi mi è stato regalato questo graphic novel la cosa che mi è saltata all'occhio è stata certamente il titolo, "Bellezza", e ho visto sulla copertina questa donna incredibilmente affascinante, circondata da tante persone che la guardano con aria piena di ammirazione. Ero tra il basito e il dubbioso, avevo tra le mani l'ennesimo titolo che rincarava il culto della grandiosità dell'aspetto esteriore? Un nuovo inno alla bellezza e all'animo umano? Mi sarei sentito di nuovo in paragone dinnanzi a questi ennesimi canoni estetici?
Ero molto titubante, non volevo cimentarmi in una lettura che poteva colpire un aspetto così delicato. L'aspetto esteriore è sempre un tema da prendere con le pinze; puntualmente ogni giorno siamo bombardati da una ricerca compulsiva e assurda del raggiungimento di un aspetto fisico perfetto e spettacolare. Con questa premessa potete capire come mi sia approcciato, almeno all'inizio a questa lettura. Con tanti dubbi e preconcetti.
 
Ah, quanto mi sbagliavo, Bellezza è tutto tranne questo. Avevo tra le mani una vera gemma allo stato puro e non lo sapevo nemmeno.

La bellezza vuoi, la bellezza avrai. Agli occhi delle altre persone sarai l'ideale della bella fatta donna. Con questo incantesimo, metterai in ombra la più bella mortale mai nata.

Baccalà e Bellezza [recensione]


Bellezza Kerascoët e Hubert recensione
Questa è la storia della povera Baccalà. Non ridete per favore, almeno voi, ma di questa povera ragazza non ci è dato saper il nome. Siamo a conoscenza solamente del soprannome. Baccalà è chiamata in questo modo perché, da brava serva, squama pesci dalla mattina alla sera, talmente tanto che è pervasa da quel forte odore che nessun bagno o sapone possono togliere di dosso. Baccalà puzza di pesce da quando si alza la mattina a quando si mette a letto, in estate come d'inverno. Ma oltre all'odore Baccalà ha anche un altro piccolo difetto: non gode di un bellissimo aspetto fisico. A detta di alcuni abitanti del villaggio è definita più brutta di un mostro.
Provate ad immaginare come si possa sentire questa povera dinnanzi a tutte queste avversità; discriminata e messa da parte da una società che la giudica solamente dal suo aspetto fisico e da quello olfattivo. Rinnegata dalla famiglia, rinnegata dall'amore, rinnegata dalla società.


Quali speranze può avere questa povera ragazza?

Chi può alleviare le sue pene?


Per fortuna una fata ascolta le sue preghiere e grazie ad una sua lacrime riesce a liberarsi da un maleficio. Mab, la fata in questione, decide di accogliere le richieste della ragazza e le porge un dono davvero unico. Non diventerà bella, resterà sempre uguale ma la gente percepirà il suo aspetto fisico in un modo differente. Nessuno uomo riuscirà a trattenersi dinnanzi a cotanta bellezza.
E così è stato: nessuno uomo da quel giorno in poi è riuscito a resistere all'incredibile fascino di Baccalà che è stata rinominata in Bellezza. Ma il troppo stroppia e la troppa beltà inizia a portare i suoi incredibili danni, sia nella vita della ragazza, sia alle persone a lei care.
Inizieranno guerre, scontri, litigi e azzuffate per avere per sé Bellezza. Lei è al centro  di tutto. È al centro dell'invidia, delle gelosie e della crudeltà della gente. 

 
La bellezza irresistibile è davvero un dono?

Le fate sono state realmente clementi?

 
Un racconto struggente, folle e a tratti molto commovente su come la bellezza e la possessione possa provocare danni irreversibili. Un lungo viaggio nell'animo umano che ci porterà ad una forte riflessione su quanto possiamo essere facilmente influenzabili dinnanzi a ciò che è più effimero al mondo.


Chi è Kerascoët? 

Bellezza Kerascoët e Hubert recensione
Dietro lo pseudonimo Kerascoët si nascondono due illustratori francesi che rispondono al nome di Marie Pommepuy e Sébastien Cosset.
La coppia, nata nel 2000, prende il nome dal villaggio della Bretagna in cui è cresciuta Marie Pommepuy.

Attivi sia nel campo del fumetto sia in quello dell’animazione francese, i due hanno inoltre collaborato alla realizzazione di numerose campagne pubblicitarie.
Tra i loro lavori più importanti, spiccano sicuramente Dolci Tenebre e Bellezza, entrambi pubblicati in Italia dalla Casa editrice BAO Publishing.


Chi è Hubert?

Bellezza Kerascoët e Hubert recensione
Hubert è uno sceneggiatore di fumetti e colorista francese, nato nel 1971 a Saint-Renan. Nonostante la sua laurea ottenuta alla scuola di Belle Arti di Angers e nonostante una formazione da disegnatore, abbandona presto le arti plastiche per dedicarsi al fumetto. Dapprima si cimenta come colorista, contribuendo ai lavori di diversi fumettisti tra cui Yoann e Omond, Corbeyran, Malka e Gillon, svoltando in un secondo momento verso la carriera di sceneggiatore, a partire dal 2002, con la pubblicazione di Legs de l’alchimiste. A partire dal 2006, con l’opera in più capitoli Miss Pas Touche, disegnata dai Kerascoët e pubblicata da Dargaud, viene conosciuto da un pubblico più ampio. Nel 2015 scrive Bellezza, pubblicato inizialmente in Francia in tre tomi e in un’edizione unitaria in bicromia dalle edizioni Dupuis. Disegnato dai Kerascoët, il libro viene pubblicato in Italia dai tipi di BAO Publishing. Nel 2018, in coppia con Bertrand Gatignol, crea la fortunata serie Gli Orchi-Dei, pubblicata in Italia da BAO Publishing






Nessun commento:

Posta un commento